Cantalupo in Sabina e Carlo Verdone aprono straordinariamente la chiesa di S. Francesco Saverio